Autore: Giovanni Bellisario

Manni Editore

Pagg.  56

Prezzo:  8,26

 
 

Re Artù nel mosaico di Otranto

Cosa ci fa Re Artù nel mosaico della cattedrale di Otranto? La raffigurazione del sovrano celtico nasce con il mosaico o è un intervento successivo? E poi, quell’immagine raffigura proprio il leggendario re di Avalon? Abbiamo un dato certo: il mosaico fu realizzato tra il 1163 e il 1165, mentre le prime opere letterarie sulla vicenda romanzata dei personaggi arturiani e del mitico re nelle corti normanne non compaiono prima del 1170… Il mito di Artù, inoltre, non apparteneva certo alla cultura bizantina… infatti il mosaico è un'opera tipica della cultura normanna…

Giovanni Bellisario ci porta alla scoperta del mistero della cattedrale salentina. "Re Artù nel mosaico di Otranto" è un saggio storico frutto di accurati studi e ricerche sull'identità del misterioso personaggio raffigurato nel mosaico pavimentale della Cattedrale di Otranto.
Il campo d'indagine in cui opera l'Autore è vastissimo. Tra le fonti storiche più antiche prese in considerazione troviamo la cronaca di Gilda il Saggio, gli scritti di Beda il Venerabile, l'Anglo Saxon Chronicle di Re Alfredo, come pure adeguati riferimenti alla Historia Regum Britanniae di Goffredo di Monmouth. Ampio spazio viene dato alla cultura normanna, periodo di fioritura del ciclo arturiano, della poesia e del romanzo cortese di cui Chrétien de Troyes fu l'esponente più insigne, e da qui Giovanni Bellisario ci accompagna fino ai giorni nostri, parlandoci di Wolfram von Eschenbach, Gottfried Von Strassburg, dell'opera di Sir Thomas Malory, autore de Le Morte Darthur, o del lavoro di Alfred Tennyson, il poeta che ebbe la più grande influenza sulla concezione della ricerca del Graal nella cultura anglosassone moderna.
Questo saggio rappresenta dunque un'opera di notevole valore storico-artistico per le fonti citate e la ricerca che ne sta alla base. La chiarezza espositiva e la godibilissima lettura ne fanno un testo da consigliare a tutti coloro che vogliono avvicinarsi alla cultura medievale, alla letteratura arturiana e ai suoi affascinanti argomenti. Una lettura breve, ma intensa. Un percorso che ci porterà a scoprire chi era l'uomo raffigurato nel mosaico.


Giovanni Bellisario risiede a Casarano (Lecce), dove esercita la professione di avvocato.
Nel novembre del 1999 ha vinto il Premio Firenze per la narrativa con il racconto "L'Iniziazione" e nel giugno del 2000 ha pubblicato per le edizioni Piero Manni, di Lecce, la raccolta di racconti "La Valle delle Memorie".
Con la stessa casa editrice di Lecce ha pubblicato, nel 2001, "Re Artù nel mosaico di Otranto".
Attualmente sta lavorando ad un romanzo di indagine storica.

 
 
 
 

LIBRERIA DI MISTERIA

HOME